Come Configurare un Modem Proprietario su Rete Vodafone
 TeleTec.it | Cerca nel sito Teletec Categorie Home Page | Tv in Streaming | Magazine | Appunti Web | Ebook
Cerca nel sito Teletec CategorieTeleTec.it | Tv


Home Page > Telefonia > Vodafone
Come Configurare un Modem Proprietario su Rete Vodafone
Copyright di Rosario Sancetta
12.03.2019 06:45:30 - Tempo di lettura: 1.6 min.
Come configurare un modem proprietario su rete vodafone

Se stai cercando una soluzione, per scoprire in modo semplice, veloce, sicuro e pratico, come installare un Modem su rete Vodafone, allora troverai la soluzione in questa guida.


Ecco come scoprire, attraverso il seguente tutorial, in che modo collegare un Modem di proprietà con la linea telefonica di Vodafone. Ti diamo il benvenuto su Teletec.it, il portale che dal 2001 si dedica all'Informatica, ad Internet, alla Tecnologia in generale, ma soprattutto alla Telefonia. Ti auguriamo di passare una buona giornata e buona continuazione.

Ecco Come Configurare il Proprio Router con Vodafone - Tutte le Info
Luca, un utente che ci segue con interesse e con passione da moltissimo tempo, ci ha contattato per email, perché desidera collegare un Modem di sua proprietà con la rete Vodafone di casa, in quanto vuole provare, se con il suo modem riesce a navigare in modo più veloce. Scopriamo come e cosa fare, ma soprattutto quali sono i parametri Vodafone da inserire.



Come Collegare un Router Proprietario con Vodafone su Rete Fissa

La prima cosa da fare è quella di controllare la compatibilità del Modem proprietario affinché la configurazione possa essere conclusa con successo. E' quindi fondamentale che il modem supporti gli standard ADSL e ADSL 2+, tuttavia alcune funzionalità non saranno in ogni caso disponibili, come ad esempio:

- App Vodafone Station
- Backup Mobile (voce e dati)
- DNS Sicuro
- Gestione avanzata WiFi
- Self Diagnostica
- Vodafone Rete Sicura
- WiFi Community

Questo significa anche che la Vodafone non potrà aiutare al 100% il cliente a risolvere un guasto sulla linea telefonica con una classica chiamata al servizio clienti.

La stessa Vodafone scrive nel suo sito che per garantire il corretto funzionamento del servizio internet è necessario che l'apparato che hai scelto implementi i livelli protocollari adatti a dialogare correttamente con i sistemi del'operatore, sia a livello fisico (modem) che superiore (adaptation protocol / encapsulation), fino alla corretta instaurazione della sessione IP (session protocol).

La tabella successiva riassume per le tre tipologie di accesso utilizzate da Vodafone, gli standard di riferimento per il livello fisico, per il protocollo di adaptation e di session.

Velocità di connessione fino a 20Mbps

- Standard Fisico:
ADSL 2+

- Riferimento:
ITU
G.992.1 e
G.992.5 over POTS

- Session Protocol:
PPPoE Routed
(definito come
RFC2516)

Velocità di connessione fino a 200Mbps
- Standard Fisico:
VDSL2

- Riferimento:
VDSL2 profili 8b, 12a, 17a, 35b.
Consigliati:
Retransmission (ITU-T G.998.4)
Vectoring ( ITU-T G.993.5)
SRA (ITU-T G.993.2)

- Session Protocol:
PPPoE Routed
(definito comeRFC2516)

Velocità di connessione fino a 1Gbps
- Standard Fisico:
FTTH

- Riferimento:
GE WAN Interface
(IEEE 802.1q)

- Session Protocol:
PPPoE Routed
(definito come
RFC2516)

Come Configurare un Modem proprio per i Servizi Vodafone

Prima di continuare con la configurazione, assicurarsi che il modem offra la possibilità di inserire i seguenti parametri di configurazione della sessione PPPoE:

Velocità di connessione fino a 20Mbps

- Standard Fisico:
ADSL 2+

- Encapsulation:
ATM LLC

- Session Protocol:
PPPoE Routed
(definito come
RFC2516)

- VPI/VCI:
10/36

- VLAN:
[Vuoto]

- Username:
vodafoneadsl

- Password
vodafoneadsl

- Nat
Attivo

Velocità di connessione fino a 200Mbps

- Standard Fisico:
VDSL2

- Encapsulation:
PTM

- VPI/VCI:
[Vuoto]

- VLAN:
1036

- Username:
vodafoneadsl

- Password
vodafoneadsl

- Nat
Attivo

Velocità di connessione fino a 1Gbps

- Standard Fisico:
FTTH

- Encapsulation:
VLAN
Ethernet 802.1q

- VPI/VCI:
[Vuoto]

- VLAN:
1036

- Username:
vodafoneadsl

- Password
vodafoneadsl

- Nat
Attivo

Nota:
Nell’architettura FTTH la fibra ottica arriva direttamente nella tua casa e deve essere collegata ad una terminazione ottica, detta ONT (Optical Network Termination) fornita da Vodafone. Il router che hai scelto deve avere un'interfaccia di rete WAN di tipo Gigabit Ethernet Full-Douplex Auto-Sensing che deve supportare il protocollo Ethernet 802.1q. Questa interfaccia deve essere collegata a ONT con un cavo di rete Ethernet Categoria 5e o superiore.

Qualora tu voglia utilizzare il tuo modem per navigare in Internet e voglia usufruire del servizio VoIP, è necessario configurare come segue, la Vodafone Station che hai ricevuto:

Passo 1:
Menu WiFi - Generale
Disattivare WiFi Vodafone Station

Passo 2:
Menu impostazioni - IPv4
Impostare nuova subnet LAN DATI diversa da 192.168.1.0/24

Passo 3:
Collegare una porta LAN del router a una delle porte LANdella Vodafone Station (interfaccia IPoE)

Passo 4:
Menu Internet - Host Nat Statico
Impostare NAT STATICO verso router collegato
inserendo indirizzo IP del router collegato LAN

Passo 5:
Menu Internet - DNS&DDNS
Disattivare DNS Sicuro

Passo 6:
Menu Condivisione - Impostazioni
Avanzate
Disattivare Upnp - DLNA/Twonky - SAMBA-FTP

Passo 7:
Menu Internet - Firewall
Disattivare firewall dalla Vodafone Station

Passo 8:
Menu Impostazioni - Vodafone Rete
Sicura - Vai al pannello di controllo
Disattivare Vodafone Rete Sicura (se attiva)

Passo 9:
Collegare il telefono di casa alla porta FXS1 della Vodafone Station

* Procedura valida per Vodafone Station Revolution e Vodafone Power Station.
** Se non hai ricevuto il dispositivo necessario alla fruizione del servizio voce puoi richiederlo chiamando il Servizio Clienti al 190.

Altre informazioni possono essere trovare al seguente link:

Vodafone - Installare e Configurare Modem Alternativo

Le Aziende invece possono consultare il seguente indirizzo:

Vodafone - Installare e Configurare Modem Alternativo Aziendale

Home Page > Telefonia > Vodafone


Spero di esserti stato d'aiuto.
Sono Rosario Sancetta, il responsabile di questo sito. Sono un programmatore informatico dal 1991, un Top Contributor di Google, Eccellenza in Digitale Italiana ed Europea ed esperto in Web Marketing.

Commenti

E tu cosa ne pensi?

Lascia un tuo commento, oppure condividi questo contenuto.

 

Nome

 

Commento

 

Attenzione richiesta:

Il tuo nome e il tuo commento verranno registrati all'interno del nostro server. Puoi utilizzare anche un nome che non identifichi la tua persona per restare nell'anonimato. Ad esempio, se ti chiami "Mario Rossi" puoi scrivere semplicemente Mario. L'unico scopo di questo servizio e' quello di arricchire i contenuti attraverso i commenti, oppure esprimere opinioni, pareri e suggerimenti. Prima di continuare devi selezionare il box qui sotto e dare il tuo consenso, se vuoi davvero inviare il tuo commento. Grazie in anticipo per il tuo tempo.

 

Ok, ho capito.

 

Scrivi quanto fa 2+3 qui sotto:

 


Altre Guide