Come Possiamo Aiutarti Oggi?

Ricerca

Telefonia: Offerte
Telefonia: Guide
Informatica
Internet
Elettronica
Corsi
Tv Online
Tutti i Servizi
Internet > Dominio

Come Scegliere il Nome di un Dominio Web | TeleTec.it

Data di publicazione: 12.07.2015 - 11:07:23
Come Scegliere il Nome di un Dominio Web E' finalmente arrivato il momento di aprire il tuo sito web, ma come scegliere un nome di dominio efficace ed interessante? Scoprilo subito in questa guida.


Introduzione
Il nome del dominio è uno degli elementi principali per portare il sito al successo, proprio per questo motivo bisogna sceglierlo con molta attenzione. Ecco qualche dritta per trovare un nome di successo.

Contenuto
Nome del Dominio - I consigli per scegliere quello giusto
La scelta di un dominio non è mai facile, anzi il più delle volte è una cosa molto complicata. Quando si pensa di aver trovato quello giusto si scopre che è già stato acquistato.

La ricerca del nome giusto può durare ore ... e giorni!
La prima cosa da fare in assoluto è quella di avere ben chiaro in mente:

- Quello che si vuole offrire attraverso il sito;
- A chi si vuole offrire;
- Dove si vuole offrire: In tutta Italia o in una specifica regione?

Solo avendo ben chiaro in mente quello che si vuole fare si può passare in pratica alla ricerca di un nome a dominio.

3 Semplici cose per un Dominio di successo
La scelta del dominio si dovrebbe basare su questi 3 semplici fattori:

1 - Il nome del dominio dovrebbe essere breve;
2 - Il nome del dominio dovrebbe essere sensato;
3 - Il nome del dominio dovrebbe essere geo-localizzato;

Scopriamo subito il perché.


Il nome del dominio dovrebbe essere breve
Un dominio web breve, da 4 a 7 lettere, riduce enormemente gli errori di battitura da parte di chi deve scriverlo ed è per tutti più facile da ricordare. Anche l'email associata ad esso godrà di questi vantaggi.

Oggi è veramente difficile trovare un nome dominio breve, perché la maggior parte dei domini sono stati già acquistati, ma è comunque possibile trovare giornalmente una lista di domini IT che chiudono. Per poterlo fare leggi questa guida:
Come Sapere quali domini IT sono in Scadenza


Il nome del dominio dovrebbe essere sensato
Utilizzare nomi che non hanno senso è sicuramente una cosa che si deve evitare. Un nome del tipo Giqeru o cose di questo tipo sono difficili da ricordare e può anche capitare che un utente interessato a quel sito non riesca più a trovarlo perché non si ricorda più il nome. Ma sensato non significa solo questo, ma significa anche altre 3 interessanti cose:

1 - E' meglio che il nome abbia un senso, tipo CIAO, così è veramente facile da ricordare;

2 - Che sia pertinente con quello che offri. Ad esempio, non devi chiamare un dominio, telefonini e poi nel sito parlare di informatica;

3 - Inoltre, testare se è facile e veloce da scrivere con la tastiera;


Il nome del dominio dovrebbe essere geo-localizzato
Se il tuo sito è dedicato al solo pubblico italiano è meglio utilizzare l'estensione .it e se è dedicato ad uno specifico luogo, allora è ancora meglio essere specifici. Se ad esempio offri un servizio di assistenza tecnica per televisori a Roma, allora un dominio specifico potrebbe essere: Assistenza-Tv-Roma.it così in questo modo stai specificando quello che tratti e a quale zona ti riferisci evitando così di essere contattato ad esempio da uno di Milano che è fuori il tuo target!

Questa è sicuramente la scelta migliore in quanto ti basi su quella che è la tua fetta di mercato sul web. Mentre se il tuo dominio è per tutta l'Italia, la scelta più saggia da fare se intendi acquistare un dominio internet per avere davvero successo è quella di acquistare anche il dominio .com, anche se questo reindirizza solo al tuo sito .it

Personalmente acquisto 2 domini, quello .it per il mercato italiano e quello .com per un eventuale mercato estero e fin tanto il sito con il dominio .com non è pronto, reindirizzo sul .it

Qualcuno può dirti del contrario, ma ti assicuro che è importante; non tanto per il fatto se utilizzerai il dominio aprendo un sito per il mercato estero, ma perché preserverai il tuo brand su internet proteggendo il nome del tuo dominio. Se poi in futuro vorrai espanderti anche fuori dall'Italia, tanto meglio, hai già il .com

Per farti un esempio, tempo fa mi contattò un register Asiatico che mi chiedeva se potevano registrare per un loro cliente il mio nome Beliceweb con estensione .com
Non risposi all'email ma andai ad acquistare subito anche il .com, giusto per mettermi al sicuro e per proteggere il nome del mio dominio anche all'estero.
Condivisione


Rosario Sancetta
Spero di esserti stato d'aiuto.
Sono Rosario Sancetta, il responsabile di questo sito. Sono un programmatore informatico dal 1991, un Top Contributor di Google, Eccellenza in Digitale Italiana ed Europea ed esperto in Web Marketing.

Commenti

E tu cosa ne pensi?

Lascia il tuo commento cliccando qui.

 

Nome

 

Commento

 

Attenzione richiesta:

Il tuo nome e il tuo commento verranno registrati all'interno del nostro server. Puoi utilizzare anche un nome che non identifichi la tua persona per restare nell'anonimato. Ad esempio, se ti chiami "Mario Rossi" puoi scrivere semplicemente Mario. L'unico scopo di questo servizio e' quello di arricchire i contenuti attraverso i commenti, oppure esprimere opinioni, pareri e suggerimenti. Prima di continuare devi selezionare il box qui sotto e dare il tuo consenso, se vuoi davvero inviare il tuo commento. Grazie in anticipo per il tuo tempo.

 

 

Scrivi quanto fa 2+3 qui sotto:

 


Contenuti Simili

Anche questo protrebbe esserti utile:

Come Creare Aree Protette da Password in un Dominio Web con Apache

Data di publicazione: 14.11.2019 05:58:22
Come Creare Aree Protette da Password in un Dominio Web con Apache Se stai cercando un tutorial, per comprendere in modo semplice e veloce, come proteggere cartelle e file con password in un sito web, allora potrai trovare la soluzione in questo tutorial.

Ecco come scoprire, attraverso il seguente tutorial, in che modo avere una cartella protetta con Login e Password nel propro sito web. Grazie per essere entrato su Teletec.it, il portale web che pubblica guide dedicate ad Internet, all'Informatica, alla Tecnologia in generale, ma soprattutto alla Telefonia. Ti auguriamo una buona continuazione.

Ecco Come Creare Aree Protette da Password in un Dominio Web con Apache - Tutto quello che devi sapere
Se anche tu quindi stai cercando delle dritte, per avere una cartella protetta con User e Password nel tuo sito web, puoi continuare nella lettura e scoprire i nostri suggerimenti. E quanto è accaduto anche a Gabriele, un nostro appassionato utente che segue il nostro sito con passione e che ci ha chiesto per email, se c'è un modo per proteggere una cartella all'interno di uno spazio web, con una password. In pratica il problema del nostro utente è che ha alcuni dati e li vorrebbe pubblicare in una cartella, ma allo stesso tempo vorrebbe che fossero accessibili solo a lui oppure solo a chi conosce i dati di autenticazione. Scopriamo come e cosa fare.

Come Avere un'Area Protetta da Password in uno Spazio Web con Apache

Creare un sistema per proteggere una cartella con relativi Username e Password, nei sistemi Apache, è davvero semplicissimo. Se il tuo sito è in PHP significa che si trova su un server Apache e che quindi puoi utilizzare questa guida e il relativo contenuto. Ci sono diversi modi per creare una cartella protetta da password, il primo tra tutti è quello di utilizzare il File Manager. Se il tuo sito è ospitato su Aruba, accedi alla tua area personale, avvia il File Manager, clicca con il tasto destro del mouse sulla cartella che vuoi proteggere e dal menù scegli l'apposita voce, ovvero 'Proteggi Cartella'. Qui non dovrai fare altro che inserire un nome e una password e il sistema in automatico creerà all'interno della cartella due files, ovvero .htaccess e .htpasswd.

La password verrà criptata in automatico. Su altri hosting funziona più o meno allo stesso modo, basta infatti cercare la funzione relativa alla protezione di una cartella e procedere con le istruzioni riportate a video. Il risultato finale sarà sempre e comunque la creazione dei suddetti file.

.htaccess
Contiene le direttive per il Browser (e non solo), indicando che l'area alla quale si vuole accedere è protetta da password.

.htpasswd
Contiene la password criptata e il nome utente (User). Se e solo se la password e il nome utente sono corretti, allora sarà possibile accedere alla cartella e al suo contenuto, altrimenti verrà mostrato un messaggio del tipo Unauthorized
This server could not verify that you are authorized to access the document requested. Either you supplied the wrong credentials (e.g., bad password), or your browser doesn't understand how to supply the credentials required.


Se inseriamo i 2 file nella cartella 'Pippo', tutto il contenuto di questa cartella sarà protetto con Password, comprese le sotto cartelle. Dato che qualsiasi sistema genera in automatico sempre questi 2 files, volendo possiamo agire anche nel farlo manualmente. Creiamo sul server una cartella e chiamiamola ad esempio 'Pluto'. Supponiamo che il sito sia www.pippo.it. Avviamo il Bloc Note di Windows e scriviamo al suo interno quanto segue:



Salviamo il file con il nome .htaccess assicurandoci che non ci sia nessuna estensione finale. Se c'è rimoviamola. Ad esempio se il Bloc Note crea il file .htaccess.txt rinominiamolo in .htaccess. La stessa cosa facciamo con il file .htpasswd solo che in questo caso, trattandosi di una password che dovrà essere criptata, utilizzeremo questo strumento online:

Htpasswd Generator Create htpasswd

Inseriamo username e password e il tool ci darà i dati che dovremo inserire nel file .htpasswd, stando sempre attendi al fatto che non ci sia nessuna estensione dopo il file, quindi in caso il Bloc Note dovesse aggiungere in automatico l'estensione, rinominiamolo da .htpasswd.txt a .htpasswd

Per visualizzare e allo stesso tempo per poter rinominare le estensioni su Windows, consulta la seguente guida:

Come Mostrare o Nascondere le Estensioni dei Files in Windows

Infine non ci resta che copiare i 2 file all'interno della cartella da proteggere, nel nostro esempio 'Pluto'. Avviamo il browser e scriviamo 'pippo.it/pluto' per raggiungere la cartella e ci verranno richiesti Username e Password.

Molte grazie per aver letto la nostra guida e speriamo sinceramente che ti sia stata di aiuto. Ti invitiamo a venirci a trovare ancora e ad aggiungere il nostro sito tra i tuoi siti preferiti, perché dopo aver visto 'Come Creare Aree Protette da Password in un Dominio Web con Apache', puoi trovare ancora migliaia di guide, tutorial e video tutorial per Smartphone, Internet e Computer.


1 - Come Creare Aree Protette da Password in un Dominio Web con Apache
2 - Come Valutare il Prezzo di un Dominio Internet
+ Tutte le guide (Dominio) >>
Oppure:
Internet
> Dominio