Come Possiamo Aiutarti Oggi?

Ricerca

Telefonia: Offerte
Telefonia: Guide
Informatica
Internet
Elettronica
Corsi
Tv Online
Tutti i Servizi
Computer > Linux

Come Avere un Sistema Operativo Organizzato e Minimalista | TeleTec.it

Data di publicazione: 08.07.2015 - 11:07:29
Come Avere un Sistema Operativo Organizzato e Minimalista Se anche tu vuoi avere un sistema operativo semplice, veloce e davvero minimalista, allora leggi questa guida per poterlo creare anche tu.


Introduzione
Un sistema operativo facile da usare.
Con il termine minimalista non vogliamo riferirci ad un sistema operativo che al suo interno non c'è nulla, anzi, tutt'altro. Per scoprire come creare quello tuo leggi questa guida.

Contenuto
Creiamo un Sistema Operativo Completo, ma Minimalista
Ecco che cosa vediamo non appena si avvia il nostro sistema operativo.

Schermata iniziale di un sistema operativo minimalista, in questo caso Linux Mint

Il sistema operativo utilizzato per questa guida è Linux Mint 17.2, nome in codice Rafaela. Linux Mint è il quarto sistema operativo più utilizzato al mondo.

Linux Mint nelle sue origini, prima della modifica di questa guida:
Linux Mint Rafaela


Linux Mint modificato e reso Minimalista
L'impatto iniziale è davvero strano per chi è abituato ad avere montagne di icone nel Destkop. Qui invece il desktop è vuoto, non c'è nessuna icona e quindi quello che può dare l'idea del vuoto nei primi secondi, poi si trasforma in ordine.

Infatti il sistema operativo è completo di tutte le applicazioni, non manca assolutamente nulla. Basta posizionarci con il puntatore del mouse in alto o in basso per vedere le barre di applicazioni che all'interno contengono, in modo ordinato, tutto quello che ci serve.

Barre applicazioni di Linux Mint


Si possono notare in alto le icone indispensabili per accedere al menù di Mint, allo schermo, al microfono e alle casse del computer, oltre che al terminale, al cestino ad internet e alla posta elettronica. In pratica questa sezione è più concentrata alle impostazioni di Linux e ai programmi più utilizzati.

In basso allo schermo invece si possono notare altre icone. Sono dedicate alle utility. Qui troviamo la funzione Desktop, i post-it, la calcolatrice, un programma per chiudere un'applicazione che non risponde, internet, email, temperatura, data e ora, 4 desktop con cui poter lavorare nello stesso tempo e i programmi e le finestre. Ad esempio viene eseguito WindowsXP sotto Linux tramite VirtualBox in modo tale da poter accedere a 2 o più sistemi operativi nello stesso tempo.

Adesso spostando il mouse a sinistra possiamo accedere ad un ulteriore menù in cui sono state inserite tutte le cartelle che vengono utilizzate più spesso.

Cartelle di Linux Mint

E' facile cliccare su una specifica icona per accedere ad una cartella in modo semplice e veloce.

Cartelle Linux Mint

Inoltre le cartelle in Linux Mint possono essere personalizzate anche in base ai colori. Se ad esempio una cartella per noi è estremamente importante, allora possiamo farla di colore rosso.

Cartelle di Linux Mint

Tutte le icone di cartelle e programmi possono essere personalizzate in base alle nostre esigenze o in base a quello che ci piace di più. Anche il Menù di Linux Mint (quello Start di Windows), può essere personalizzato, ad esempio utilizzando il nostro logo:

Ed ecco ad esempio un'immagine personalizzata con il nostro logo nel menù di Linux.

Cartelle di Linux Mint


Come personalizzare Linux Mint
Linux Mint offre quindi tantissime funzioni, come ad esempio copiare o spostare intere cartella direttamente nel Desktop con un semplice click ed offre anche la possibilità di modificare e personalizzare ogni aspetto del sistema operativo.

Per realizzare un sistema operativo organizzato in questo modo sono richiesti quasi 30 minuti. Ma lo scopo principale di avere un sistema operativo organizzato in questo modo è quello di avere tutto a portata di mouse ma in modo semplice e veloce.

In pratica l'obiettivo principale è quello di trovare subito quello che serve e per poterlo fare deve essere ordinato in modo tale da fornire l'accesso a quello che dobbiamo fare in tempi brevissimi.

Ad esempio il Menù Programmi di Linux Mint offre una duplice funzione. Da un lato in modo ordinato e diviso per categorie ci mostra tutti i programmi installati nel computer, dall'altro lato invece si può scegliere che vengano mostrati solo quelli preferiti. Quelli preferiti ovviamente saranno quelli che utilizziamo continuamente.

Quindi se utilizziamo continuamente la calcolatrice, allora può essere inserita nel menù preferiti ed essere subito raggiungibile. Inoltre offre l'accesso ad ogni applicazione anche attraverso l'uso della tastiera con in tasti combinati, ma questo merita una guida a parte che vedremo successivamente.

Ogni programma può essere installato nel computer oppure installato solo nel momento in cui serve.

Ad esempio in questo sistema operativo è già disponibile FreeOffice, quindi, Word, Excel, PowerPoint, etc, programmi per ascoltare musica, vedere video, masterizzare e fare tutte quelle operazioni che si fanno normalmente al computer. Tutto questo viene già distribuito nella distro di Linux, noi ad esempio abbiamo installato a parte Wine, per eseguire programmi Windows su Linux, Google Chrome per navigare su Internet ed Evolution per la posta elettronica. Per il resto c'era già tutto.

Il sistema operativo Linux Mint (come anche altre distro di Linux), può essere quindi reso minimalista, organizzato per trovare tutto in modo veloce e personalizzato sotto ogni aspetto.

Ecco un video che mostra Linux Mint 17.2: Ovviamente senza tutto il lavoro di minimizzazione e personalizzazione fatto in questa guida.
Linux Mint 17.2 'Rafaela' Cinnamon Overview - Benvenuta Rafaela



Note dell'autore:
Infine, ma non per ultimo, personalmente utilizzo Linux Mint dalla versione 13. Poi ho installato la versione 14 Nadia, se non erro nel 2012 e da allora mai un blocco del computer, mai riavviato il computer a causa di un programma che non funzionava e mai preso un virus (in realtà non ho nessun antivirus). Proprio per questo motivo ho deciso di passare alla versione 17.2
Condivisione


Rosario Sancetta
Spero di esserti stato d'aiuto.
Sono Rosario Sancetta, il responsabile di questo sito. Sono un programmatore informatico dal 1991, un Top Contributor di Google, Eccellenza in Digitale Italiana ed Europea ed esperto in Web Marketing.

Commenti

E tu cosa ne pensi?

Lascia il tuo commento cliccando qui.

 

Nome

 

Commento

 

Attenzione richiesta:

Il tuo nome e il tuo commento verranno registrati all'interno del nostro server. Puoi utilizzare anche un nome che non identifichi la tua persona per restare nell'anonimato. Ad esempio, se ti chiami "Mario Rossi" puoi scrivere semplicemente Mario. L'unico scopo di questo servizio e' quello di arricchire i contenuti attraverso i commenti, oppure esprimere opinioni, pareri e suggerimenti. Prima di continuare devi selezionare il box qui sotto e dare il tuo consenso, se vuoi davvero inviare il tuo commento. Grazie in anticipo per il tuo tempo.

 

 

Scrivi quanto fa 2+3 qui sotto:

 


Contenuti Simili

Anche questo protrebbe esserti utile:

Come Fare i Calcoli con il Terminale Linux

Data di publicazione: 25.11.2020 08:03:11
Come Fare i Calcoli con il Terminale Linux In questa guida potrai vedere in pratica, il metodo per eseguire calcoli nel Terminale di Linux.

Attraverso questa guida, potrai apprendere il metodo per eseguire calcoli nel Terminale di Linux. Grazie di cuore per essere entrato su Teletec.it, il portale che pubblica guide dedicate alla Telefonia, ad Internet, all'Informatica e in modo più generico ad altre Tecnologie. Ti auguriamo una buona continuazione.

Come Fare i Calcoli con il Terminale Linux - Tutto quello che devi sapere
Manuele, un nostro appassionato utente, ci ha scritto tramite posta elettronica, chiedendoci qual è il metodo giusto, se esiste, per eseguire dei calcoli matematici nel Terminale di Linux. Sfortunatamente, ci ha segnalato, che ha cercato su Internet, ma con scarsi risultati e proprio per questo problema ci ha contattato ed invitato a scrivere un tutorial per risolvere la cosa in modo pratico e veloce. Ecco quindi tutto quello che si deve fare per eseguire calcoli nel Terminale di Linux.

BC - Come Usare il Terminale Linux Come Calcolatrice

Molti utenti che si avvicinano a Linux, per scoprire le meraviglie offerte da questo grandissimo sistema operativo, prima o poi si imbattono nel Terminale, il cuore di Linux, che permette di gestire il sistema operativo da riga di comando e permette di accedere a determinate funzionalità normalmente non accessibili con la parte grafica dell'OS. Molti utenti, avendo letto la nostra guida Come Navigare su Internet tramite il Terminale di Linux, ci chiedono quindi se con il Terminale si ha anche la possibilità di poter effettuare calcoli matematici.

La risposta è sì e per farlo basta digitare nel terminale bc, in questo modo:

Apriamo il terminale di Linux, scriviamo bc e diamo Invio (tasto Enter) con la tastiera. Ora possiamo inserire i calcoli da fare. Ad esempio 19+3+2*4. Per uscire dalla modalità 'calcoli' basta scrivere nel terminale quit e poi premere il solito tasto Enter per confermare.

E siamo ora arrivati alla conclusione di questa guida. Grandioso! Sei riuscito ad arrivare fino alla fine. Ti ringraziamo ancora di cuore per essere entrato nel nostro sito e speriamo che ti sia stato davvero utile. Proprio per questo motivo ti invitiamo a venirci a trovare ancora, ma per farlo devi aggiungere il nostro url tra i tuoi siti preferiti. E dopo aver visto e letto 'Come Fare i Calcoli con il Terminale Linux', leggi altre utilissime guide, per risolvere questioni relative a dispositivi elettrici ed elettronici, o segui le nostre guide dedicate alla Telefonia, all'Informatica, a Internet e in modo più generico ad altre tecnologie.


1 - Come Fare i Calcoli con il Terminale Linux
2 - Come Eseguire Programmi di Visual Basic con Wine e Linux
+ Tutte le guide (Linux) >>
Oppure:
Computer
> Linux