Offerte Telefonia e ADSL - Aprile

Come Scoprire a Cosa Servono i Sensori dello Smartphone
Click here for the English version
Home Page > Altro > Elettronica
Copyright di Rosario Sancetta - 28.12.2017 - 10:12:36 - Tempo di lettura: 7.4 min.



A cosa servono i sensori dello Smartphone? Scopriamolo insieme.

Come Scoprire a Cosa Servono i Sensori dello Smartphone
[Clicca qui per ingrandire l'immagine]
Molti utenti nel corso del tempo ci hanno chiesto a cosa servono i sensori dello Smartphone, o meglio, a cosa servono determinati o specifici tipi di sensore. In questa guida vogliamo illustrarti qual è il loro specifico scopo. Grazie per averci fatto visita e benvenuto su Teletec.it il sito con migliaia di guide dedicate alla Telefonia all'Elettronica e all'Informatica ad Internet o più in generale alla Tecnologia.


Alla Scoperta dei Sensori dello Smartphone
Ecco quindi una guida dedicata a tutti coloro che nel tempo ci hanno chiesto quale specifica funziona ricopre uno specifico sensore. Ad esempio, l'Accelerometro cosa fa di preciso? Questo e molto altro ancora può essere scoperto in questa breve guida.

Le Funzioni Svolte dai Sensori dello Smartphone

Scopriamo quindi quali sono le funzioni svolte da ogni sensore presente nello Smartphone e vediamo a cosa serve di preciso:

Sensore di Prossimità
Facciamo subito un esempio pratico: Il sensore di prossimità è quello che fa sì che lo schermo si spenga durante una chiamata. Infatti questo sensore utilizza un meccanismo che permette al dispositivo di disattivare lo schermo quando viene avvicinato al volto oppure all'orecchio. Il sensore di prossimità è molto utile perché, appunto, impedisce allo smartphone di eseguire funzioni non volute dall'utente durante una conversazione telefonica.

Il sensore di Luminosità
Il sensore di luminosità adatta in maniera del tutto automatica la luminosità del display rispetto alla luce dell'ambiente e in questo modo riesce ad ottimizzare la visualizzazione dello schermo. Ad esempio in un ambiente in cui c'è troppa o poca luce il sensore provvederà a diminuire o ad aumentare in automatico la luminosità.



Magnetometro
Questo sensore misura l'intensità di un campo magnetico. In pratica agisce come una bussola e quindi permette al dispositivo mobile di poterci dare le coordinate come fa una bussola.

Accelerometro
Avete presente quando giriamo lo Smartphone e lo schermo si adatta alla nuova posizione. Tutto ciò è merito dell'Accelerometro. Si tratta infatti di un sensore che in sinergia con il Giroscopio riesce a misurare l'accelerazione del dispositivo.

Giroscopio
Il Giroscopio invece è uno dei sensori principale dello Smartphone o comunque dei dispositivi mobili in generale e riesce ad individuare qualsiasi movimento faccia il dispositivo. Ad esempio quando giochiamo con un videogioco utilizzando il Giroscopio e incliniamo lo Smartphone, la prospettiva cambia grazie a questo sensore e sempre grazie al Giroscopio possiamo muoverci all'interno del gioco. Funziona in sinergia con l'Accelerometro.

GPS
Il GPS ci permette di utilizzare applicazioni di navigazione come ad esempio Google Maps e nello stesso tempo ci consente di effettuare la geolocalizzazione automatica, utilizzata da tutti quei servizi che l'hanno integrata sia nell'app che nel sito. Ad esempio grazie al GPS possiamo condividere la nostra posizione con i nostri amici e parenti in tempo reale, con un margine di errore davvero minimo.

Termometro o Rilevatore di Temperatura
Un altro interessante sensore è il termometro. La maggior parte dei componenti hardware di uno dispositivo elettronico (sopratutto il microprocessore) producono calore. In alcuni casi può esserci un contrasto tra la temperatura esterna e quella del dispositivo o in altri casi il dispositivo si riscalda in modo eccessivo al suo interno, raggiungendo livelli pericolosi. In queste circostanze entra in azione il Termometro, che misura i gradi della temperatura e nello stesso tempo si occupa di evitare che il dispositivo si riscaldi troppo e quindi si danneggi.

Lettore di Impronte Digitale
Infine, ma non per ultimo, il lettore di impronte digitale è un sensore che ci permette di sbloccare il dispositivo utilizzando appunto l'impronta del dito anziché ad esempio inserire una password manualmente. In molti casi è un sistema che risulta essere assai vantaggioso. Grazie a 'Apple Pay' è inoltre possibile acquistare con sicurezza sullo Store di Apple utilizzando appunto le impronte digitali. Quindi anche questo è un sensore veramente interessante che può essere utilizzato in tutti quei casi in cui si vuole utilizzare l'impronta digitale per avviare determinati compiti in modo semplice e veloce.


Commenti

E tu cosa ne pensi?

Lascia un tuo commento, oppure condividi questo contenuto.

 

Nome

 

URL

 

Commento

 

Srivi non-sono-un-bot qui sotto

 

Spero di esserti stato di aiuto.
Sono Rosario Sancetta, il responsabile di questo sito. Sono un programmatore informatico dal 1991, un Top Contributor di Google, Eccellenza in Digitale Italiana ed Europea ed esperto in Web Marketing.




Cerca nel sito:

Home

Telefonia

Computer

Internet

Corsi Online

Elettronica

Richieste di Aiuto

Tv in Streaming

Software

Notizie HiTech

Mappa del sito

Feed RSS - Le nuove guide

Feed RSS - Telefonia

Feed RSS - Computer

Feed RSS - Internet

Feed RSS - Elettronica

Feed RSS - Richieste di Aiuto

Commenti

Noise

Tutti i servizi

^ Torna Su ^




^ Torna Su ^